Wemapp

Wemapp: presentata a Martina l’app sul trasporto pubblico locale

Wemapp: presentata a Martina l’app sul trasporto pubblico locale

Wemapp è il nome dell’applicazione per Android e IOS che informerà in tempo reale “dov’è, quando passa e dove va a ogni bus urbano” e consentirà anche di acquistare il biglietto online”

L’app è stata presentata ufficialmente nel corso di una conferenza stampa che proprio in Piazza Crispi,  nuovo capolinea delle linee urbane del trasporto pubblico.

Wepamm è stata presentata dall’Assessore alla Mobilità Pasquale Lasorsa, dalla direttrice generale della Miccolis S.p.a. Aurelia Miccolis, dall’amministratore della società che ha creato l’app l’ing Giovanni Albano e dall’ing. Giuseppe Palestra della struttura Transizione Digitale del Comune.

Wemapp è completamente gratuita, consultabile da qualunque cellulare (vecchi telefonini e smartphone con sistema IOS e Android), da tablet e da p.c. e fornisce, a chiunque, tutte le informazioni necessarie e fino ad oggi difficilmente accessibili.

Infatti, grazie ad un affidabile sistema di geolocalizzazione montato su ogni mezzo, con le risorse comunali rivenienti dai proventi dei parcheggi a pagamento, viene monitorato ogni 30 secondi l’intero sistema del trasporto urbano.

Ciò consente di fornire informazioni in tempo reale su tutte le fermate, circa 200, del T.P.L.

Nei prossimi giorni queste fermate saranno anche dotate di un QR Code specifico in grado di trasformare lo schermo del nostro dispositivo mobile in un pannello con gli orari e le linee dei bus che transitano da quella zona, di informare sulla posizione di ogni mezzo circolante sul territorio martinese, sul suo percorso, sugli orari reali di arrivo e partenza, sulla combinazione di mezzi necessari per raggiungere la propria destinazione.

Inoltre, sempre con un semplice click, sarà possibile attivare la funzione che qualche minuto prima ci avviserà dell’arrivo del bus prescelto e sarà possibile acquistare il biglietto elettronico senza dover ricercare il rivenditore più vicino.

Tutti i dati, essendo in formato aperto, andranno ad arricchire il portale Open Data attivato nel 2018, fornendo a tutti una grande quantità di informazioni che potranno essere liberamente utilizzate, anche per fini economici, da start up, aziende già operanti sul mercato, enti e da chiunque voglia usarli per fornire servizi alla collettività.

Lo scorso settembre, nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, avevamo assunto l’impegno di mettere in campo una serie di azioni che migliorassero la mobilità urbana” – sottolinea l’Assessore alla Mobilità Pasquale Lasorsa.

“Sul Trasporto Pubblico Locale avevamo rilevato, anche attraverso il questionario preliminare all’elaborazione del P.U.M.S., una grande difficoltà dei cittadini nel reperire le informazioni sugli orari, sulle linee, sui costi dei bus urbani.

I nostri obiettivi erano, quindi, rendere facile, veloce ed economico l’uso del bus per gli spostamenti in città, da e per l’agro.

Il primo di quegli obiettivi, oggi, può dirsi raggiunto ed a giorni presenteremo altre novità che vanno nella direzione di rendere gli spostamenti in bus veloci, ecologici ed ancor più convenienti.

Lo scopo è quello di aumentare la platea degli utenti del trasporto urbano per liberare le nostre strade in favore di chi dell’auto non può realmente fare a meno.

In Italia, oltre il 70% circa degli spostamenti urbani è inferiore ai 5 km e almeno la metà di questi possono essere sostituiti da altre modalità di spostamento (a piedi, su due ruote, in bus). Anche Martina Franca può andare in questa direzione.”

 

(Visited 26 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: redazione

Avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *