Diventare l’Alessandro Borghesi della tua città

 

Dare una nuova spinta al tuo ristorante senza dimenticare le indicazioni COVID.

Ciao a tutti i lettori di Aperitivo Digitale. Nel precedente articolo, parlavamo di strategie e come prendono forma, e abbiamo lanciato un sondaggio.

In base al vostro tipo di lavoro vi avrei dato, in questo articolo, delle idee da applicare alla vostra strategia di marketing. I vostri voti si sono concentrati per lo più sull’attività di ristoratore. Quindi oggi andremo a delineare un po’ di spunti interessanti che potete annotare se avete anche un pub, una pizzeria.

Dopo mesi di chiusura forzata e perdite consistenti di denaro, molti operatori del settore sono stati sommersi da linee guida e regole da rispettare per limitare la possibilità di contaminazione COVID. So che molti di voi sono arrabbiati, stanchi, sfiduciati ma credo fermamente che il nostro Paese stia dando delle lezioni a tutta Europa su come gestire una situazione di emergenza. Sono tempi difficili per tutti ma se rispettiamo e seguiamo delle semplici regole, tutto andrà meglio e i nostri sacrifici non saranno stati inutili.

Da ogni momento di crisi ci si può reinventare ed adattare. Quindi perché non prendere la palla al balzo e cercare di migliorarsi in alcuni aspetti che si reputavano non necessari al vostro business? In ogni mio articolo in questa rubrica, dico sempre: “il cambiamento non deve far paura ma deve essere uno stimolo. Anche se lo si applica a qualcosa che funzionava.”

Allora, andiamo subito al sodo.

Riprendendo molti punti delle linee guida dell’ISS, andremo a capire come gestirle al meglio e creare delle soluzioni adatte alla vostra attività e budget.

  1. “Per ridurre le file è opportuno incentivare l’uso di applicazioni e altri strumenti digitali per la prenotazione, con notifica agli utenti della disponibilità di posti nel ristorante scelto.”

Questo punto mi piace tantissimo. Nel 2020 chiamare per prenotare un tavolo mi sembra una perdita di tempo e molte volte frustrante perché devi aspettare gli orari di apertura per riservare un tavolo. La chiamata, invece, sarebbe utile per fare domande che magari il loro sito o scheda Google My Business non possono rispondere. (altro punto da approfondire!)

Quindi come fare per aggirare telefonate e messaggi? Nel Marketing ci sono soluzioni per qualsiasi problema.

Se hai solo una pagina Facebook

Imposta la tua pagina Facebook come Azienda e aggiungi la funzione Prenota al pulsante sottostante alla foto copertina. Per configurare questo tipo di funzione, devi essere l’amministratore della pagina.

Come puoi notare da questa immagine, hai 3 opzioni. Usare il sistema Facebook, collegare uno strumento esterno o indirizzare i tuoi potenziali clienti sul tuo sito. Se selezionate la prima opzione, Facebook vi mostrerà queste indicazioni, come nell’immagine qui sotto.

Se invece preferite collegare alla vostra pagina Facebook un sistema di prenotazione esterno, e quindi sceglierete la seconda opzione (immagine 2), Facebook vi mostrerà questa finestra. Scorrete l’elenco e cliccate sull’app a cui avete iscritto la vostra struttura.

Vi consiglio di fare prima una ricerca sulle app a disposizione, cercare di capire quali servizi offrono e quali vi interessano di più. Se fossi in voi sceglierai di integrare un app e un sistema di prenotazione che mi dia modo di:

  •  sincronizzare gli appuntamenti con il calendario di Google;
  • che accetti i principali metodi di pagamento (PayPal, Stripe…);
  • che mi dia un numero accettabile di accessi per lo staff;
  • che mandi dei messaggi di promemoria della prenotazione al cliente;
  • che raccolga contatti email validi per poi poterli usare in una strategia di email marketing.

2. “L’ingresso al ristorante dovrebbe comunque avvenire preferibilmente dietro prenotazione”

Se hai una pagina Facebook e anche un sito ben strutturato, ti consiglio di indirizzare i visitatori social sul tuo sito. Se hai creato il tuo sito su WordPress puoi scegliere tra vari plugin (c’è un plugin per qualsiasi funzione e problema!) quello più adatto al servizio che offri.

Poter prendere appuntamenti direttamente sul tuo sito WordPress ti permetterà non solo di gestire la tua agenda in modo più efficace, ma ti aiuterà anche ad aumentare le conversioni del tuo sito.

Se devi riservarti qualche minuto per applicare le norme di igiene e pulizia tra una prenotazione e l’altra, ti consiglio di scegliere il plugin che ti consente di decidere l’intervallo di tempo tra una slot e l’altra. Così avrai modo di rendere il tavolo pronto per i prossimi clienti. Di seguito la mia selezione dei 3 plugin più facili da settare, usare e mobile friendly.

Gloriafood: un plugin gratuito che ti consente di trasformare il tuo sito in un interfaccia facile da costruire per te e facile da usare per i clienti. Tutto gratis, senza tasse, senza costi nascosti, senza commissioni – per ordini di cibo e prenotazioni ristorante illimitati. Puoi creare e personalizzare il tuo menu online, adatto anche a coloro che offrono il servizio di consegna, include anche data analisi e la scelta di un pagamento online e in contanti.

Per ulteriori informazioni: https://it.wordpress.org/plugins/menu-ordering-reservations/

ReDi Restaurant: con questo plugin il tuo cliente potrà vedere quali orari e slot sono ancora disponibili, puoi decidere qual è il limite massimo di persone che possono prenotare un tavolo, il sistema si aggiorna ogni 15 minuti, scegliere gli intervalli di tempo tra una prenotazione e l’altra e molto altro. La versione base costa €5 al mese (IVA esclusa)

Per ulteriori informazioni: https://it.wordpress.org/plugins/redi-restaurant-reservation/

Five star restaurant reservations: questo plugin oltre alle consuete funzioni,  ti consente di indicare orari specifici, aggiungere date speciali quali feste comandate e ferie,  mandare email di conferma, rendere il processo di prenotazione online veloce e intuitivo con un’accettazione automatica della prenotazione in base al numero di commensali, presenta un modulo di compilazione semplice e chiaro.

Per ulteriori informazioni: https://it.wordpress.org/plugins/restaurant-reservations/

3. Per ridurre le file, inoltre, è opportuno incentivare l’uso di applicazioni e altri strumenti digitali per la prenotazione, con notifica agli utenti della disponibilità di posti nel ristorante scelto.

Se non vuoi integrare il sistema di prenotazione ai tuoi social o al sito, o non hai entrambi, l’unica e ultima opzione è quella di inserire il tuo business nelle app più usate per ordini online. Sono affidabili, popolari, facili da usare, sicure nel sistema di pagamento e tracciabilità.

The Fork:   è una delle migliori app per trovare ristoranti disponibili su Android e iOS. Permette non solo di cercare e prenotare in oltre 40.000 ristoranti (di cui ben 9.000 in Italia), ma anche di accumulare punti fedeltà – i cosiddetti Yulms –  grazie ai quali i clienti ricevono degli sconti sulle prenotazioni effettuate nei ristoranti aderenti al programma.

 Perché un ristoratore dovrebbe iscriversi a TheFork?

Pubblicando il tuo ristorante su TheFork ne aumenti la visibilità, mantenendo il controllo sulle prenotazioni e   sull’immagine della tua attività. Con TheFork puoi installare un pulsante di prenotazione anche sul sito web o sulla pagina Facebook del ristorante. Oltre al software TheFork Manager, TheFork offre ai suoi ristoranti Partner un supporto dedicato e consulenziale e un servizio clienti attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 21h.

Quanto costa? Il piano base è gratis e tu hai a disposizione le funzioni base; il piano PRO è gratis fino al 31/12/2020 per nuovi clienti e puoi ottimizzare la gestione dei tavoli; il piano PRO+ costa €89 al mese con funzioni più avanzate, la possibilità di creare campagne di marketing ad hoc e fidelizzare la clientela.

Tripadvisor: è ben noto che le recensioni influenzano la scelta del ristorante dove andremo a passare e consumare il nostro pranzo o cena, l’hotel dove andremo a trascorrere la nostra vacanza o posti che andremo a visitare. Questa piattaforma è sicuramente quella più utilizzata per confrontare le varie strutture sul territorio nazionale e non.

Ci sono più di 450 milioni di utenti unici al MESE, rilasciando più di 800 milioni di recensioni. Numeri impressionanti. Quindi se volete aumentare la visibilità del vostro ristorante, oltre a pubblicare la vostra struttura, vi consiglio anche di cambiare approccio. Se volete avere una buona reputazione, è indispensabile tenere a mente alcuni punti: soddisfazione del cliente, un servizio eccellente, un menu preciso e chiaro, orari di attività sempre aggiornati, un sistema di prenotazione online efficiente, una gestione del ristorante nel suo complesso PERFETTO.

Come pubblicare il profilo del tuo ristorante su Tripadvisor?

La piattaforma richiede alcuni requisiti per essere accettati, e troverete la guida cliccando qui:

Opentable: una piattaforma in crescita e internazionale. Quindi non solo clienti italiani ma anche turisti e stranieri. Più di 31 milioni di utenti mensili, più di 60.000 ristoratori iscritti. Con più di 600 integrazioni, avrai più visibilità su social e motori di ricerca.

Come pubblicare il profilo del tuo ristorante su Opentable?

Questa piattaforma sta offrendo un piano di iscrizione sta offrendo un piano di sottoscrizione gratuita fino al 31/03/2021. Ogni piano include:

  • data analisi,
  • strumenti di gestione clienti,
  • integrazione di app e servizi quali email marketing, consegna, pagamento online,
  • supporto 24/7,
  • sessioni di formazione.

4. “È opportuno sostituire i classici menu e carte dei vini con sistemi alternativi, come liste del giorno scritte su cartelli, lavagne o schermi, app per smartphone oppure menu stampati su fogli di carta usa e getta”

È arrivata l’ora di eliminare l’uso della carta. Ora più che mai. Oltre allo spreco sconsiderato di carta, sarà indispensabile usare la tecnologia in termini di velocità, tracciabilità, igiene. Puoi sostituire il menu cartaceo con dei piccoli tablet, oppure usare un Q-Code dal quale il cliente può visualizzare il menu e prezzi. Un’altra opzione è quella di rendere pubblico il menu aggiornato sul sito in modo che il cliente possa essere già informato sulla proposta del ristorante. Se non vi piacciono tutte queste soluzioni, c’è la classica lavagna che dovrete replicare in ogni spazio del ristorante.

5. “Per favorire le attività di contact tracing, il ristorante deve conservare per almeno 14 giorni (preferibilmente fino a 30) i dati dei clienti (nome, cognome, numero di telefono, data, ora, numero del tavolo) e per ciascun tavolo il nominativo del personale che ha eseguito il servizio.”

Se il vostro ristorante ha un sito con un sistema di prenotazione online, o avete pubblicato il vostro business sulle app di appoggio, sarete sicuramente agevolati nel rispettare questo punto. Una volta che il cliente compilerà il modulo di prenotazione, avrete nel vostro database i suoi contatti. Quindi sarà più facile il tracciamento e il monitoraggio che l’ISS richiede. Se non avete applicato nessun sistema online, dovrete usare la vecchia carta e penna.

Conclusione

Ora come non mai, è arrivato il momento di adattarsi al mercato, ad un cliente sempre più selettivo, tecnologico e deciso. Sono piccoli cambiamenti che possono portare a grandi benefici. Se ne volete sapere di più, potete contattarmi e troveremo la giusta soluzione per il tuo business.

 

 

 

(Visited 76 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Valeria Di Lonardo

Valeria Di Lonardo
Digital Marketing Specialist| Marketing Freelancer| WordPress design| Social Media Strategist| SEO| Technical and Analytic approach to generate new ideas and strategies

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *