Quaterna

Quaterna del Martina calcio che festeggia ricordando Fabiano

Quaterna del Martina calcio che festeggia con una vittoria ricordando Fabiano con la nuova maglia ufficiale

Quaterna contro un Noicattaro che pure aveva provato a resistere alla miglior organizzazione di gioco di un Martina calcio apparso determinato nel voler portare a casa il bottino pieno senza soffrire più di tanto. Si inizia con la presentazione della “patch” cucita letteralmente sul cuore della maglia di capitan Amato in ricordo del giovanissimo Fabiano Colucci, calciatore scomparso recentemente a cui viene tributato un applauso commosso e convinto. Il calcio è anche e soprattutto questo. Poi inizia la gara, e si capisce subito che il Martina ha il piglio buono per domare un Noicattaro non arrendevole ma apparso sin dall’inizio meno organizzato rispetto ai padroni di casa.
Modou schierato davanti alla difesa a tre, tre uomini a centrocampo e due punte per i padroni di casa, a cui il Noicattaro risponde con un classico 4-4-2 in cui prevale la fase difensiva.

Al 12′ la prima azione del Noicattaro su calcio piazzato, parato in angolo dal portiere di casa. Ma al 13′ è Cristofaro a raccogliere un passaggio corto in area avversaria. Il centrocampista azzurra si gira e piazza un diagonale imparabile sul lato lontano. Ed è 1-0. Al 16′ corner battuto da Masi, Longo prova di testa un pallonetto che scende di poco alto sulla traversa. Al 23′ Longo ci prova ancora con un tiro dal limite che vola alto sulla traversa.
Al 32′ Masi deve lasciare il posto per infortunio, sostituito da Laguardia
Al 39′ arriva inaspettatto un rigore per il Noicattaro su fallo un area in seguito a calcio d’angolo. Salvi piazza un tiro centrale spiazzando Maggi che si era già lanciato alla sua  sinistra. L’1-1 sta stretto ai biancazzuzzurri.
Longo prova subito a riportare i suoi in vantaggio, ma il suo colpo di testa termina fuori di un soffio. Ci pensa Mummolo a rimettere le cose a posto al 42′ raccogliendo l’ennesimo  recupero in area avversaria di Cristofaro e piazzando dall’interno area un diagonale che si insacca sul palo opposto. E’ 2-1 quasi immediato con cui si va negli spogliatoi.
La ripresa ricalca l’andamento della  prima parte di gara. Il Martina controlla e al 10′ arriva la doppietta di Mummolo su azione di percussione Cristofaro-Longo: il laterale si coordina e piazza un diagonale vincente da sinistra a destra proprio sotto la curva degli ultras di casa.
AL 23′ esce Oliva sostituito da Miola, al 27′ Tagliente subentra ad Amoruso e al 31′ standing ovation per Mummolo sostituito da Terrafino. Sul finale il Noicattaro prova ad affacciarsi dalle parti di Maggi. Al 38′ un timido tiro dell’attaccante ospite viene bloccato agevolmente a terra dal portiere biancazzurro. Al 41′ gli ospiti provano ancora ad impensierire Maggi ma il tiro dell’attaccante termina a lato controllato dal portiere martinese. Subito dopo Modou esce tra gli applausi convinti del pubblico, sostituito da De Iudicibus. Al 43′ punizione dal limite degli ospiti con palla alta sulla traversa e Maggi che comunque controlla
Ma al 44′ arriva il rigore per i padroni di casa e Amodio non sbaglia, spiazzando con freddezza il portiere ospite e siglando una preziosa quanto meritata vittoria, che unita al pari del San Marco, fermato dal Bitritto, vuol dire due punti rosicchiati alla capolista e girone di ritorno che inizia sotto i migliori auspici.

Matteo Gentile

A.S. Martina calcio 1947
Maggi, Oliva, Stanzione, Masi, Amoruso, Modou, Amato, Cristofaro, Longo, Amodio, Mummolo

(Visited 261 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Matteo Gentile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *