Martina ultim'ora

Martina ultim’ora 20 marzo 2020: c’è un primo caso positivo

Martina ultim’ora 20 marzo 2020: c’è un primo caso positivo

Martina ultim’ora 20 marzo 2020. ore 20: 50- Il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero Valle d’Itria ha comunicato al Sindaco Franco Ancona che dei due tamponi effettuati ieri (19 marzo 2020) uno è negativo e l’altro è positivo.

Per il paziente risultato positivo sono state attivate le procedure previste da parte del Dipartimento di Prevenzione della Asl Taranto al fine di individuare i contatti avuti dal paziente nei giorni scorsi.

Ecco il video con le comunicazioni del Sindaco Franco Ancona: “un augurio di pronta guarigione al nostro concittadino e alla sua famiglia”. Ribadisce che
“ora viene attivato un monitoraggio da parte del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Taranto al fine di individuare i contatti avuti dal paziente nei giorni scorsi. Saranno avviate le procedure per seffettuare il tampone alle persone che sono state a suo stretto contatto e perl la restrizione a domicilio di coloro che hanno avuto dei contatti, Il monitoraggio è effettuato dal Dipartimento di Prenenzione dell’Asl, mentre al Prefetto è dovuta la sorveglianza che le persone che devono rimanere a casa, ci restino”.
E poi i consigli: “i volontari della Protezione Civile stanno già distribuendo le mascherine, una per famiglia, per utilizzarla soltanto per lo stretto necessario, ad esempio per andare a fare la spesa, e vi chiediamo di farlo non più di una volta a settimana. Le mascherine in città verranno imbucate, mentre nelle contrade verrano consegnate da quelle attività che secondo il Dpcm possono rimanere aperte”, e ancora “sul sito del comune c’è il collegamento alla pagina con l’elenco delle attività commerciali che stanno effettuando il servizio a domicilio gratuitamente. E poi c’è il numero telefonico 080/4119830 di sostegno per le persone fragili che non hanno una rete familiare che li sostenga”.
Pe concludere, il Primo Cittadino ricorda che “è stato emanato ieri (20 marzo 2020) un decreto dal Ministero della Sanità ceh inibisce l’attività sportiva e ginnica in tutto il territorio nazionale. In caso di bisogno dovuto a esigneze di salute, è possibile praticarlo soltanto nei pressi della propria abitazione”

(Visited 3.357 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: redazione

Avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *