ti rubo la vita

Ti rubo la vita, incontro con Cinzia Leone, tra  narrativa e musica

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 30/09/2020
19:00 - 21:00

Luogo
𝗔𝘂𝗹𝗮 𝗠𝗮𝗴𝗻𝗮 𝗜.𝗖. "𝗔.𝗥.𝗖𝗵𝗶𝗮𝗿𝗲𝗹𝗹𝗶

Categorie No Categorie


Ti rubo la vita, incontro con Cinzia Leone, tra  narrativa e musica

Ti rubo la vita è il titolo del libro di Cinzia Leone (ed. Mondadori) che l’autrice stessa presenterà mercoleì 30 settembre 2020, a partire dale ore 19.00, nell’Aula Magna dell’I.C. Chiarelli, in Via Carmine a Martina Franca. L’evento è organizzato dai Presidi del Libro di Cisternino e di Martina Franca. Dialoga con l’autroce Carlo Dilonarod, con la partecipazione di Conny Valentini (voce), Mino Lacirignola (tromba) e Carmelo Lospagnolo (chitarra) – Letture Roberta Leporati.
L’ingresso ùè gratuito, con obbligo di prenotazione, via Whatsapp, ai num. 320.250.36.07 o 392.150.51.71 (posti limitati)

Cinzia Leone, giornalista, scrittrice e autrice di graphic novel, collabora con il “Corriere della Sera” e “Il Foglio”. Ha pubblicato due romanzi, Liberabile e Cellophane, e cinque libri di storie a fumetti. Vive, scrive e disegna a Roma.

Vite rubate. Come quella di Miriam, moglie di un turco musulmano che nel 1936 decide di sostituirsi al mercante ebreo con cui è in affari, costringendo anche lei a cambiare nome e religione. A rubare la vita a Giuditta nel 1938 sono le leggi razziali: cacciata dalla scuola, con il padre in prigione e i fascisti alle calcagna, può essere tradita, venduta e comprata; deve imparare a nascondersi ovunque, persino in un ospedale e in un bordello. Nel 1991, a rubare la vita a Esther è invece un misterioso pretendente che le propone un matrimonio combinato, regolato da un contratto perfetto… Ebree per forza, in fuga o a metà, Miriam, Giuditta ed Esther sono donne capaci di difendere la propria identità dalle scabrose insidie degli uomini e della Storia. Strappando i giorni alla ferocia dei tempi, imparano ad amare e a scegliere il proprio destino. Una saga familiare piena di inganni e segreti che si dipana da Istanbul ad Ancona, da Giaffa a Basilea, da Roma a Miami, dalla Turchia di Atatürk all’Italia di fine Novecento, passando attraverso la Seconda guerra mondiale e le persecuzioni antisemite, con un finale a sorpresa. Un caleidoscopio di luoghi straordinari, tre protagoniste indimenticabili e una folla di personaggi che bucano la pagina e creano un universo romanzesco da cui è impossibile staccarsi. Cinzia Leone ha scritto un romanzo unico, generoso e appassionante, di alta qualità letteraria e innervato da un intreccio che fugge in volata, rapendo l’immaginazione del lettore. Un libro che, nella gioia della narrazione, riflette sulla storia, l’identità, la tolleranza.

(Visited 30 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: redazione

Avatar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *