Federico Moccia

Federico Moccia presenta a Crispiano il suo nuovo libro

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 28/01/2020
17:30 - 19:30

Luogo
Sala Consiliare Comune di Crispiano

Categorie


Federico Moccia presenta a Crispiano il suo nuovo libro “La ragazza di Roma Nord”

Federico Moccia sarà ospite martedì 28 gennaio, alle ore 17:30 presso la Sala Consiliare del Comune di Crispiano,  per presentare il suo ultimo libro dal titolo “La ragazza di Roma Nord” edito dalla casa editrice SEM.
L’autore racconterà il suo ultimo lavoro e l’evento vedrà come relatori il dottor Ottavio Cristofaro, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Gian Carlo Lisi autore di un contributo narrativo e tra i vincitori del concorso “Il cantiere delle storie” nonché presidente dell’associazione “Gruppo Letterario Culturale”, il Sindaco Luca Lopomo e l’Assessore alla Cultura di Crispiano Aurora Bagnalasta per i saluti istituzionali.
Simone, ventenne romano, sta viaggiando in treno da Napoli verso Verona. Lì c’è Sara, la sua ragazza, che sta frequentando uno stage. L’amore l’ha spinto a farle una sorpresa romantica nel giorno del loro primo anniversario. A Roma sale sul treno una ragazza che si siede proprio davanti a lui. “La ragazza di Roma nord” contiene pagine scritte da: Antonietta Cantiello, Fabio Castano, Federica Costabile, Loredana Costantini, Gian Carlo Lisi, Rebecca Puliti, Noemi Scagliarini, Michela Zanarella.
Scrittore, sceneggiatore e regista. Figlio d’arte, il padre Giuseppe – meglio noto come Pipolo – ha scritto, insieme a Franco Castellano, molte delle più celebri commedie all’italiana. Nel 1982 Federico debutta nel cinema come aiuto regista per il film “Attila flagello di Dio” diretto dalla coppia Castellano & Pipolo, cui seguono alcune prove come regista cinematografico (“Palla al centro”, 1987, “Classe mista 3A”, 1996). Dopo essersi affermato come autore di testi per produzioni televisive, che variano da spettacoli di intrattenimento a serie tv, raggiunge il successo con il romanzo “Tre metri sopra il cielo”, da cui nel 2004 è stato realizzato il film omonimo diretto da Luca Lucini che trasforma Riccardo Scamarcio nell’idolo delle giovanissime. Una curiosità: il romanzo, scritto nel 1992, era stato stampato in pochissime copie ma circolava in versione fotocopiata in molte scuole superiori di Roma. Il film poi lo trasforma in un libro di culto tra i giovanissimi e diventa un bestseller. Dal libro successivo, “Ho voglia di te”, Luis Prieto nel 2006 realizza il film omonimo (2007). Federico decide, invece, di dirigere personalmente l’adattamento cinematografico del suo successivo romanzo “Scusa, ma ti chiamo amore” che nel 2007 ottiene grande successo.
Al termine della presentazione, l’autore sarà lieto di intrattenersi con la stampa.

 

(Visited 37 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *